Contributo straordinario dell'Inps per le nuove assunzioni

Diventa fan su Facebook!
job-opportunities-makeit so.jpg
Come richiedere il contributo straordinario dell'INPS per le nuove assunzioni.
di Amministratore
27/11/2012

Finalmente una buona notizia per il mercato del lavoro: è stata pubblicata la circolare n. 122 del 17/10/2012 con la quale Inps definisce le regole per la quale è possibile richiedere un contributo straordinario per le aziende che operano nuove assunzioni o trasformazioni di contratti a termine. Vengono incluse le stabilizzazioni di co.co.co, anche nella modalità a progetto, ed associazione in partecipazione con apporto di lavoro.

Tale intervento è stato istituito a favore dell'occupazione ed è stato previsto dal DM 5 ottobre 2012 del Ministero del Lavoro, pubblicato in GURI il 17.10.2012.

Tale decreto è stato emanato in attuazione delle previsioni contenute nell'art. 24, co. 27, decreto legge 6 dicembre 2011, n. 201, convertito con modificazioni, con legge 22 dicembre 2011, n. 214; è stato pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 243 del 17 ottobre 2012 ed è entrato immediatamente in vigore. Da tale data fino a marzo al 31 marzo 2013 decorrono le potenziali agevolazioni che vengono stabilite in base alle richieste pervenute in ordine cronologico.

Il decreto prevede un incentivo di € 12.000,00 - per chi stabilizza, entro il 31marzo 2013,rapporti di lavoro a termine, di collaborazione coordinata - inclusi i contratti a progetto - e di associazione in partecipazione con apporto di lavoro, in essere oppure cessati nei sei mesi precedenti l'assunzione; il decreto prevede altresì incentivi di importo minore per chi effettua, entro il 31 marzo 2013, assunzioni a tempo determinato di durata minima di 12 mesi.

Queste alcune condizioni da rsipettare per ottenere l'incentivo:

  • il rapporto per cui si chiede l'incentivo deve iniziare nel periodo compreso tra la pubblicazione del decreto del ministero del lavoro e il 31 marzo 2013;
  • il lavoratore per il quale si chiede l'incentivo deve essere un uomo con meno di 30 anni oppure una donna, a prescindere dall'età;
  • per poter fruire del beneficio è necessario stipukare un contratto per almeno sei mesi;
  • in caso di trasformazione o assunzione a tempo indeterminato, l'orario di lavoro deve essere pari o superiore alla metà dell'orario normale, di cui all'art. 3 del d.l.vo 66/2003 e successive modifiche e integrazioni;
  • in caso di assunzione a tempo determinato l'orario di lavoro deve essere pari all'orario normale, di cui al d.l.vo 66/2003 e successive modifiche e integrazioni;
  • in caso di assunzione a tempo determinato deve realizzarsi un incremento della base occupazionale rispetto alla media dei dipendenti dei dodici mesi precedenti;
  • il datore di lavoro può essere ammesso fino ad un massimo di 10 incentivi per le stabilizzazioni e di 10 incentivi per le assunzioni a tempo determinato.

La domanda dovrà essere inviata telematicamente accedendo all'applicativo Diresco .
L'applicativo rilascerà una ricevuta di presentazione, valida ai fini dell'ordine cronologico di arrivo, mentre solo successivamente l'Inps renderà note le funzionalità per conoscere l'esito della domanda.

Le domande -secondo quanto stabilitp dal DM - saranno accolte in base all'ordine cronologico di arrivo, fino ad esaurimento delle risorse stanziate.
Ogni datore di lavoro potrà inserire al massimo di n. 10 richieste di incentivi per le assunzioni e di n. 10 richieste di incentivi per le stabilizzazioni.

Area riservata

iscriviti

News